LA MIA ROUTINE MATTINIERA

Scritto da Leo Babauta e tradotto da Claudio Santori

Oggi inizio una nuova abitudine: la mia routine mattiniera (ad essere precisi, ho già iniziato qualche giorno fa). Tutto il prossimo mese mi concentrerò per far diventare la mia routine mattiniera un’abitudine consolidata.

Ho provato diverse versioni negli anni passati e mi sono piaciute immensamente. Solo che non sono mai riuscito a farle durare un mese, così questo è l’obiettivo di questo mese.

La ragione per cui mi piace avere una routine la mattina è che non solo mi dà senso alla giornata e mi mette pace, ma soprattutto assicura che ogni mattina io lavori a certe cose importanti, vedi i miei obiettivi. La mattina riesco a trovare del tempo per stare in pace e in silenzio, tempo per fare piccoli passi verso i miei obiettivi.

Ecco la mia routine al momento (potrebbe cambiare più in là):

Routine Mattiniera

  1. Sveglia alle 4:30
  2. Bevo dell’acqua.
  3. Decido 3 Cose Molto Importanti da fare per oggi (Most Important Things (MITs)
  4. Preparo il pranzo per me e per i miei figli.
  5. Faccio colazione, leggo.
  6. Esercizio (corsa, bicicletta, nuoto, pesi, giardinaggio) o meditazione.
  7. Doccia.
  8. Sveglio mia moglie e miei figli alle 6:30

Qualche spiegazione: le 3 Cose Molto Importanti (MITs) che decido per il giorno sono relative ad almeno uno dei miei goal, e probabilmente le 1-2 cose che devo assolutamente fare a lavoro. Faccio molto di più durante il gionro, ma la mia attenzione è dedicata a finire almeno questi tre MITs.

Riguardo l’esercizio e la meditazione, ho un calendario e faccio un esercizio ogni mattina (eccetto venerdì, quando medito per almeno 10-15 minuti). Di solito faccio esercizio anche la sera, quindi qualche giorno ho due allenamenti – forse bicicletta la mattina e nuoto la sera. Il mio corpo si sta ancora abituando, vedremo come va a finire.

Riguardo la sveglia alle 4:30 di mattina, ho iniziato giusto qualche mese fa — prima l’allarme era alle 5:00 o alle 5:30 e l’anno scorso mi svegliavo alle 6:30, quindi è nell’arco di un anno che sono diventato un mattiniero.

COME SONO DIVENTATO MATTINIERO

Scritto da Leo Babauta e tradotto da Claudio Santori

Ho scoperto che svegliarmi presto la mattina è una delle migliori cose che abbia mai fatto per cambiare la mia vita, ho pensato di condividere i miei suggerimenti. Ho appena scritto riguardo la mia routine mattiniera, e ho pensato che possa interessarti come fare a svegliarsi alle 4:30.

Per molti anni, mi sono svegliato tardi. Mi piaceva dormire la mattina. Poi le cose sono cambiate, dovevo svegliarmi tra le 6 e le 6:30 per preparare il pranzo ai miei figli e prepararli per la scuola. Ma l’anno scorso, quando ho deciso di allenarmi per la mia prima maratona, ho deciso che dovevo correre la mattina per avere tempo libero per la mia famiglia.

Così ho deciso di lavorare su questa nuova abitudine di svegliarmi presto. Ho iniziato a svegliarmi alle 5:30, poi alle 5. Quando è diventata un’abitudine, e dovevo svegliarmi alle 4 o alle 3:30 per una lunga corsa mattiniera, non è mai stato un problema. Lo scorso novembre, quando ho deciso di partecipare a NaNoWriMo, ho deciso di svegliarmi alle 4 di mattina per scrivere almeno un’ora al giorno. Ora che ho finito di scrivere il mio romanzo, non devo più svegliarmi così presto, ma ho optato per un compromesso e svegliarmi alle 4:30. Qualche giorno, quando sono molto stanco (e vado a dormire tardi), mi sveglio alle 5 o alle 5:30, comunque più presto di quanto facessi prima.

Ecco i miei consigli per diventare mattiniero:

  • Non fare cambiamenti drastici. Inizia lentamente, svegliati giusto 15-30 minuti prima del solito. Abituati a questa nuova situazione per qualche giorno. E poi altri 15 minuti. Fallo gradualmente fino ad arrivare all’orario che hai deciso.
  • Vai a dormire presto. Magari sei abituato a stare sveglio fino a tardi, magari a guardare la televisione o a navigare in Internet. Se continui ad andare a letto tardi, mentre provi a svegliarti presto, prima o poi una delle due abitudini soccomberà. Magari inizierai ad avere problemi ad alzarti e dormirai più a lungo e poi dovrai ricominciare tutto da capo. Ti consiglio di andare a dormire prima, anche se non pensi di addormentarti o di leggere a letto. Se sei veramente stanco, ti addormenterai molto prima di quanto pensi.
  • Tieni la sveglia lontana dal letto. Se la sveglia è vicina al letto, troppo facile spegnerla e continuare a dormire. Non rimandare mai la sveglia. Se la tieni lontana dal letto, dovrai alzarti dal letto per spegnerla. A quel punto, ti sei alzato. Ora devi solo rimanere sveglio.
  • Esci dalla camera appena hai spento la sveglia. Non darti il tempo di razionalizzare e tornare a dormire. Sforzati di uscire dalla stanza. La mia abitudine è di andare al bagno a fare pipì. Quando ho fatto e tirato l’acqua, lavato le mani e visto l’orrendo me allo specchio, sono sveglio abbastanza per affrontare la giornata.
  • Non razionalizzare. Se permetti al tuo cervello di convincerti a non svegliarti presto, non ci riuscirai mai. Fai in modo che tornare a letto non sia un’opzione.
  • Permetti a te stesso di dormire un po’ di più ogni tanto. Anche se contraddice quello che ho detto nel punto precedente, ogni tanto è bello dormire più a lungo. Basta che non diventi una cosa regolare. Io lo faccio una volta a settimana.
  • Prepara delle ricompense. Sì, all’inizio può sembrare che stai forzando te stesso a fare qualcosa di difficile, ma se lo fai diventare piacevole, presto non aspetterai altro che svegliarti presto. La ma ricompensa era di prepararmi una tazza di caffè e leggere un libro. Recentemente ho smesso di bere caffè, ma mi piace ancora leggere. Altre ricompense possono essere qualcosa di buono per colazione (frullati! buoni!) o guardare l’alba, o meditare. Trova qualcosa che ti piaccia e permetti di farlo come parte della tua routine mattiniera.
  • Approfitta di tutto il tempo supplementare. Non svegliarti una o due ore prima solo per leggere i tuoi blog preferiti, a meno che questo non sia uno dei tuoi goal. Non svegliarti prima per buttare via il tempo che hai in più. Una partenza anticipata! Mi piace usare questo tempo per una partenza anticipata e preparare il pranzo dei miei figli, pianificare il resto della giornata (quando decido le mie Cose Più Importanti da fare), allenarmi o meditare, leggere. Per le 6:30, ho fatto molto di più in confronto a cosa fa la gente durante un’intera giornata.
  • Goditi l’alba! Guarda fuori dalla finestra (o ancora meglio, vai fuori!) e guarda il nuovo giorno . E’ bellissimo. Silenzio e pace. E’ la mia parte migliore del giorno. Svegliarsi presto è già una ricompensa per me.