LA MIA ROUTINE MATTINIERA

Scritto da Leo Babauta e tradotto da Claudio Santori

Oggi inizio una nuova abitudine: la mia routine mattiniera (ad essere precisi, ho già iniziato qualche giorno fa). Tutto il prossimo mese mi concentrerò per far diventare la mia routine mattiniera un’abitudine consolidata.

Ho provato diverse versioni negli anni passati e mi sono piaciute immensamente. Solo che non sono mai riuscito a farle durare un mese, così questo è l’obiettivo di questo mese.

La ragione per cui mi piace avere una routine la mattina è che non solo mi dà senso alla giornata e mi mette pace, ma soprattutto assicura che ogni mattina io lavori a certe cose importanti, vedi i miei obiettivi. La mattina riesco a trovare del tempo per stare in pace e in silenzio, tempo per fare piccoli passi verso i miei obiettivi.

Ecco la mia routine al momento (potrebbe cambiare più in là):

Routine Mattiniera

  1. Sveglia alle 4:30
  2. Bevo dell’acqua.
  3. Decido 3 Cose Molto Importanti da fare per oggi (Most Important Things (MITs)
  4. Preparo il pranzo per me e per i miei figli.
  5. Faccio colazione, leggo.
  6. Esercizio (corsa, bicicletta, nuoto, pesi, giardinaggio) o meditazione.
  7. Doccia.
  8. Sveglio mia moglie e miei figli alle 6:30

Qualche spiegazione: le 3 Cose Molto Importanti (MITs) che decido per il giorno sono relative ad almeno uno dei miei goal, e probabilmente le 1-2 cose che devo assolutamente fare a lavoro. Faccio molto di più durante il gionro, ma la mia attenzione è dedicata a finire almeno questi tre MITs.

Riguardo l’esercizio e la meditazione, ho un calendario e faccio un esercizio ogni mattina (eccetto venerdì, quando medito per almeno 10-15 minuti). Di solito faccio esercizio anche la sera, quindi qualche giorno ho due allenamenti – forse bicicletta la mattina e nuoto la sera. Il mio corpo si sta ancora abituando, vedremo come va a finire.

Riguardo la sveglia alle 4:30 di mattina, ho iniziato giusto qualche mese fa — prima l’allarme era alle 5:00 o alle 5:30 e l’anno scorso mi svegliavo alle 6:30, quindi è nell’arco di un anno che sono diventato un mattiniero.

Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *